Nel panorama dell’Intelligenza Artificiale, IBM e Meta hanno unito le forze per lanciare l’AI Alliance, un’iniziativa che conta su oltre 50 membri fondatori e collaboratori di rilievo a livello globale. Tra i partecipanti figurano aziende di punta come AMD, Anyscale, CERN, Cerebras, Cleveland Clinic, Cornell University, Dartmouth, Dell Technologies, EPFL, ETH, Hugging Face, Imperial College London, Intel, INSAIT, Linux Foundation, MLCommons, e molti altri, comprese istituzioni accademiche di prestigio come l’Università di Tokyo, l’Università di Yale e molte altre.

L’IA Alliance si propone di sostenere l’innovazione aperta e la scienza aperta nel campo dell’IA. Questa collaborazione è orientata all’azione e concepita per creare opportunità in tutto il mondo, coinvolgendo un vasto spettro di istituzioni. L’obiettivo è modellare l’evoluzione dell’IA in modo che rispecchi le esigenze e la complessità delle società globali.

L’AI Alliance mira a promuovere una comunità aperta, consentendo a sviluppatori e ricercatori di accelerare l’innovazione responsabile nell’ambito dell’IA. L’attenzione è posta sulla sicurezza, sulla diversità, sull’economia e sulla fiducia, garantendo al contempo rigore scientifico. Riunendo sviluppatori, scienziati, istituzioni accademiche, aziende e altri innovatori leader, si punta a mettere in comune risorse e conoscenze per affrontare problemi di sicurezza e fornire soluzioni che soddisfino le esigenze globali.

L’AI Alliance si propone di avviare o potenziare progetti con diversi obiettivi, tra cui:

  1. Sviluppo di Parametri di Riferimento e Standard: Creare standard globali per lo sviluppo e l’uso responsabile dei sistemi di IA, fornendo un catalogo di strumenti controllati per sicurezza, protezione e fiducia.
  2. Advancement dell’Ecosistema di Modelli Aperti: Promuovere modelli multilinguistici, multimodali e scientifici altamente capaci per affrontare sfide sociali su clima ed educazione.
  3. Sostenere l’Ecosistema Hardware: Potenziare contributi e adozione di tecnologie software abilitanti essenziali.
  4. Sviluppo di Competenze Globali: Coinvolgere la comunità accademica per supportare la formazione e la ricerca su modelli e strumenti essenziali di IA.
  5. Informare il Pubblico: Sviluppare contenuti e risorse formativi per il pubblico e i responsabili politici sull’IA.
  6. Eventi e Iniziative: Organizzare eventi per esplorare casi d’uso dell’IA e mostrare come i membri utilizzano la tecnologia in modo responsabile.

L’AI Alliance avvierà gruppi di lavoro guidati dai membri per affrontare specifiche aree tematiche. Saranno istituiti un consiglio di amministrazione e un comitato di supervisione tecnica per monitorare i progressi e stabilire linee guida.