ai act

AI Act in dirittura d’arrivo

Di |2024-02-14T10:34:42+01:009 Febbraio , 2024|Articoli, Etica e Normativa|

Il 2 febbraio è stato ufficialmente approvato dal comitato (COREPER) che riunisce gli ambasciatori dei 27 paesi dell’UE all’interno del Consiglio dell’Unione Europea l'AI Act, il regolamento europeo sull’intelligenza artificiale. Questo regolamento, il primo del suo genere nell'UE, rappresenta un passo significativo verso la regolamentazione dell'Intelligenza Artificiale. Saranno necessari ancora alcuni passi formali: in primis, le commissioni per il mercato interno e le libertà civili del Parlamento europeo, il prossimo 13 febbraio, adotteranno il Regolamento sull’AI. Successivamente si terrà un’ulteriore votazione in seduta plenaria, a cui seguirà l’adozione formale, fissata per il 24 aprile 2024, con l’approvazione ultima.

UE: sfide economiche e strategie per l’IA

Di |2024-02-05T10:08:54+01:002 Febbraio , 2024|Articoli, Intelligenza Artificiale|

Nel mentre l'Unione europea si è trovata ad affrontare normativamente una rapida evoluzione nel campo dell'intelligenza artificiale generativa, come evidenziato dall'introduzione di un capitolo dedicato nell'AI Act, focalizzato su modelli avanzati come il GPT-4 e LaMDA, altro ed altrettanto complesso capitolo è la rincorsa alla necessità di competere globalmente su queste tecnologie. I fronti sono in sostanza due: quello dell’hardware (semiconduttori) di supporto e quello dello sviluppo di modelli IA europei. Lo scorso giugno la Commissione europea ha approvato un pacchetto di aiuti da 8,1 miliardi di euro di aiuti di Stato per la produzione di semiconduttori "Made in Europe".

Anche l’Italia avrà la sua intelligenza artificiale

Di |2024-02-05T10:30:49+01:0026 Gennaio , 2024|Articoli, News, Tecnologia e applicazioni|

Considerando l'evoluzione delle principali aziende tecnologiche americane come Microsoft, Google e Amazon, che hanno investito ingenti risorse nello sviluppo di tecnologie di intelligenza artificiale, e considerando anche le iniziative di altri paesi, in particolare della Cina, anche per gli altri paesi emerge la necessità di attivarsi per un ruolo di primo piano nel progresso di queste nuove tecnologie. Anche l'Italia ha preso una posizione attiva con l’iniziativa da parte di iGenius, un'azienda specializzata nello sviluppo di prodotti basati sull'intelligenza artificiale per semplificare l'interazione tra persone e dati e Cineca, un Consorzio Interuniversitario che gestisce uno dei più potenti supercomputer al mondo “Leonardo”, che hanno ufficialmente presentato il progetto "Modello Italia".

SØØn – Newsletter n°2 del 12 gennaio 2024

Di |2024-02-21T16:13:27+01:0012 Gennaio , 2024|Riepiloghi|

Gli argomenti trattati questa settimana sono: - NYT reticente secondo OpenAI - L’IA alla ricerca di nuove interfacce mentre tramontano i social - I nuovi Trend per il digitale secondo il Reuters Institute - Prospettive regolatorie per l’IA nel 2024 - Un teologo per dare le linee guida all’IA italiana

Prospettive regolatorie per l’IA nel 2024

Di |2024-02-21T13:37:36+01:0012 Gennaio , 2024|Articoli, Etica e Normativa, News|

Nel corso del 2023, la scena politica mondiale ha dovuto necessariamente affrontare i temi riguardanti la regolamentazione degli strumenti di Intelligenza Artificiale visto la velocità di sviluppo d questi sistemi Questo bisogno è stato amplificato dall'influenza significativa di ChatGPT di OpenAI, il quale non solo ha reso l'IA accessibile a tutti, ma ha anche suscitato una maggiore consapevolezza riguardo ai meccanismi e alle sfide dei sistemi di intelligenza artificiale. Tra i provvedimenti di maggiore importanza è necessario ricordare: L'ordine esecutivo emanato dal presidente Biden negli Stati Uniti, alla fine di ottobre 2023, l'AI Act, recentemente approvato dall’ Unione Europea e i cambiamenti del sistema regolatorio in Cina.

SØØn – Newsletter n°6 del 17 novembre 2023

Di |2024-02-23T16:09:56+01:0017 Novembre , 2023|Riepiloghi|

Gli argomenti trattati questa settimana sono: - La Carta di Parigi sull'intelligenza artificiale e il giornalismo, lanciata il 10 novembre 2023,creata con l’intento di stabilire norme etiche e principi che i giornalisti e le redazioni di tutto il mondo possono adottare e applicare nel loro lavoro quotidiano con le tecnologie. - Festival sul giornalismo digitale “Glocal” - Analisi sul destino della scrittura nell'era dell'IA secondo la visione di alcuni autori. - La "superintelligenza" ricercata da OpenAI - Tools e strumenti di IA utile ai giornalisti per velocizzare e semplificare il lavoto - Analisi sulla crescita e le opportunità finanziarie dell'IA

Giornalismo: un cambio di paradigma con l’IA

Di |2024-02-09T15:54:35+01:0017 Novembre , 2023|Eventi, Giornalismo e IA|

Lo scorso 11 novembre, a Varese, nell’ambito del festival sul giornalismo digitale “Glocal”, si è tenuto il dibattito dal titolo “Informazione, un cambio di paradigma”, introdotto e moderato da Antonio Rossano, Giornalista e Presidente della non profit “Media Studies”, ospiti Ginevra Cerrina Feroni, Vicepresidente Autorità Garante della Privacy, Carlo Bartoli, Presidente Ordine dei giornalisti, Colin Porlezza, Professore City London University e Direttore European Journalism Observatory, Peter Gomez, Direttore de ilfattoquotidiano.it. La discussione ha cercato di mettere a fuoco l’impatto delle nuove tecnologie ed in particolare dell’Intelligenza Artificiale sul mondo dell’informazione ed anche l’insieme dei sistemi regolatori che vari paesi e l’Unione Europea in particolare, stanno mettendo a punto per cercare di governare il cambiamento. Dal dibattito è emersa la comune visione che la tecnologia possa e debba essere uno strumento professionale per i giornalisti, laddove questi strumenti ed i loro gestori, ovvero le grandi piattaforme online, non impattino sulla libertà di espressione, sull’etica e la deontologia professionale.

SØØn – Newsletter n°5 del 10 novembre 2023

Di |2024-02-23T14:42:23+01:0010 Novembre , 2023|Riepiloghi|

Questa settimana parliamo di: MSN di Microsoft sostituisce gran parte dei suoi 800 editors del sito con l'IA creando molti problemi di disinformazione Midjourney lancia due novità significative nel campo della generazione di immagini basate sull’intelligenza artificiale News/Media Alliance (organizzazione no-profit che rappresenta più di 2.200 organizzazioni mediatiche di notizie e riviste) ha pubblicato un White Paper schierandosi apertamente contro le violazioni del Copyright nell’era dell’intelligenza artificiale OpenAI ha tenuto il suo primo Dev Day, con al centro dell’evento, le innovazioni legate a GPT-4 e ChatGPT Lo scorso 30 ottobre, il presidente Biden ha firmato l’ Executive Order che regolerà la creazione, l’utilizzo e la diffusione di modelli di intelligenza artificiale negli USA L’azienda cinese Ant Group, che gestisce il più grande sistema di pagamento mobile del paese, ha ricevuto il via libera governativo per la commercializzazione di prodotti basati sul suo modello linguistico d’intelligenza artificiale “Bailing”.

L’Executive Order di Biden: il primo regolamento americano sull’IA

Di |2024-03-01T15:49:19+01:009 Novembre , 2023|Articoli, Etica e Normativa, News|

Il 30 ottobre 2023 il presidente Biden ha firmato l’ Executive Order che regolerà la creazione, l’utilizzo e la diffusione di modelli di intelligenza artificiale, definendo per la prima volta la posizione politica degli Stati Uniti in questo campo. Il provvedimento di Biden fa sì che gli USA creino una diplomazia diretta con altre forze globali, contribuendo a creare standard internazionali ed affianco ad UE e Cina e altri 25 Paesi, hanno sottoscritto la prima dichiarazione mondiale sui rischi causati dai sistemi di IA. È nato così l’accordo di Bletchley, che prevede una collaborazione a livello globale per individuare e classificare i rischi causati dai sistemi di IA mirando a contenerli.

SØØn – Newsletter n°4 del 3 novembre 2023

Di |2024-02-22T15:07:23+01:003 Novembre , 2023|Riepiloghi|

Questa settimana parliamo di come l'Ai trasformerà il business, della mobilitazione delle grandi potenze nel Summit che si terrà a Londra, dello scenario giornalistico esposto durante la "Trust Conferance": igiene digitale e intelligenza artificiale, delle novità di Microsoft Copilot che partirà il primo novembre, delle considerazioni di Richard Gingras sullo stato dell'informazione ed un piccolo elenco delle applicazioni di IA che permettono di creare loghi originali.

Torna in cima